INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Venerdì
24 Nov 2017

Santa Firmina (o Fermina) di Amelia Martire

Luna: Fra 2 gg
Primo Quarto

Alle lacrime di un erede, è ben matto chi ci crede
Meteo nel Salento: temp. 16 °C, Umid. rel. 88%, Tramontana (3.60 m/s, Brezza tesa), press. 1021 hPa
 
 Home » La Biblioteca che vorrei
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

La Biblioteca che vorrei

Al via il progetto “La biblioteca che vorrei”

Ugento: La Biblioteca che vorrei

Presso la Biblioteca Comunale di Ugento, ospitata nei locali storici di Palazzo Rovito, è in corso di svolgimento il progetto “La Biblioteca che vorrei”.

Curato dallo Studio di Consulenza Archeologica, Ente gestore della Biblioteca Comunale e del Sistema Museale cittadino, e realizzato in collaborazione con il Comune di Ugento e l’Istituto Comprensivo “Aldo Moro”, il progetto mira a creare una valida offerta didattica, complementare alle attività scolastiche del sabato mattina, e ad assumere i connotati di un progetto pilota rispetto alla pianificazione di un intervento più strutturato. Nell’anno scolastico in corso, l’offerta limitata di attività scolastiche del sabato mattina ha generato un disagio in alcune famiglie, derivante dalla difficoltà di conciliare gli impegni lavorativi con la cura dei propri figli. Da questa situazione consegue, pertanto, la necessità di proporre alcune attività alternative. Scopo dell’iniziativa, che vede coinvolti 120 bambini delle classi 1^ e 2^ della Scuola Primaria di Ugento, è avvicinare i bambini alla lettura attraverso la fantasia e la creatività, stimolando in loro l’abitudine e la passione per il libro, ed educarli a una fruizione attiva-creativa della biblioteca, utilizzata come laboratorio didattico. A tale scopo saranno utilizzate metodologie di apprendimento basate sul gioco, sulla dinamicità e sulle esperienze dirette che stimolino le abilità creative e favoriscano l’integrazione dei gruppi di lavoro. Il percorso didattico è suddiviso in due moduli:

  1. Alla scoperta della Biblioteca: “La Biblioteca che vorrei..
    - In Biblioteca: storia del libro, finalità e funzioni di una biblioteca;
    - La Biblioteca di Ugento: storia e contenuti. In questa sezione verrà illustrata le storia della Biblioteca comunale e del Palazzo che la ospita. Saranno presentate inoltre le varie sezioni del catalogo e gli strumenti di ricerca a disposizione, insegnando ai ragazzi a muoversi in modo autonomo tra gli scaffali e nelle sale.
    - La biblioteca intesa come laboratorio didattico creativo. I bambini saranno coinvolti in una serie di attività creative finalizzate al miglioramento degli ambienti della biblioteca: decorazione delle sale, ideazione del logo, etc. In questo modo contribuiranno alla costruzione di uno spazio comune che potranno riconoscere come proprio.
  2. Incontro con “Il Piccolo Principe” di Antoine De Saint-Exupéry
    - Lettura della fiaba da parte di un adulto, contestuale alla visione delle immagini da parte dei bambini;
    - Analisi degli elementi del racconto: personaggi, luoghi, tempo, simboli, fenomeni naturali;
    - Riproduzione grafico-pittorica dei personaggi principali e dell'ambiente della fiaba. È garantita la presenza di un’educatrice ogni 13 bambini.

L’avvio del progetto si inserisce nel quadro delle attività programmate dall’Amministrazione Comunale di Ugento, finalizzate a rendere la Biblioteca luogo privilegiato di incontro tra i saperi, e di crescita culturale e sociale al servizio della comunità.

Documento creato il 08/02/2013 (11:49)
Ultima modifica del 08/02/2013 (11:52)

Fortune Cookie...

Facile è criticare, difficile è l`arte.
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124