INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Lunedì
10 Dic 2018

Beata Vergine Maria di Loreto

Luna: 3 gg dopo
Luna Nuova

Chi combatte per la libertà, ha venti anni e venti cuori.
Meteo nel Salento: temp. 13 °C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » Dinosauri
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Archivio 2008

mostra altre voci

Dinosauri

15 dicembre 2007 – 25 marzo 2008

DINOSAURI Cremona, Fiera di Cremona (Località Ca' de Somenzi) 15 dicembre 2007 – 25 marzo 2008

Una colonna di dieci tir è in viaggio da Londra alla volta di Cremona. Trasporta dei dinosauri. Ad ospitare gli enormi bestioni che in questi giorni stanno attraversando l'Europa sarà la Fiera di Cremona dove, dal 15 dicembre al 25 marzo, saranno esposti in una grande mostra intitolata appunto "Dinosauri". L'esposizione è organizzata dall'Associazione Promozione Iniziative Culturali/APIC di Cremona, in collaborazione col Natural History Museum di Londra e Kokoro Dreams.

Così, dopo il successo dell'esposizione del 2002 (oltre 112.000 visitatori), i dinosauri tornano a fare concorrenza all'imponente mole del Torrazzo. Al gigante di pietra faranno l'occhiolino le realistiche riproduzioni degli enormi rettili estintisi oltre 60 milioni di anni fa. E sarà ancora una volta il quartiere fieristico di Ca' de Somenzi ad essere popolato da triceratopi, protoceratopi, brontosauri, T-rex e stegosauri, per la gioia di grandi e piccini. L'importanza dell'evento è amplificata dalla sua esclusività; Cremona sarà infatti l'unica tappa italiana della mostra.

Dinosauri unisce, in un grande progetto scientifico curato dal prestigioso Natural History Museum di Londra, le due più importanti mostre («Dino Jaws» e «T-rex») realizzate dallo stesso museo. Si tratta di una proposta dal taglio scientifico-spettacolare e didattico-interattivo, con 16 grandi modelli animati, 7 grandi modelli statici (il più grande arriva ai 12 metri di lunghezza per 4 di altezza), 3 teste animate, 20 repliche, 13 attività interattive con scavi virtuali di grande fascino.

Alla mostra la Provincia di Cremona affianca «T-rex: The Killer Question», un ampio e articolato progetto didattico interattivo che coinvolgerà tutte le scuole del territorio e delle province limitrofe. «T-rex: The Killer Question» è un progetto scientifico e divertente che coinvolge il visitatore nel dibattito sulle metodologie adottate dal T-rex per procacciarsi il cibo.Il T-rex era effettivamente un cacciatore predatore o era uno "spazzino"? Potrebbe essere stato una via di mezzo, un predatore opportunista che faceva affidamento su prede facili sia vive che morte? I visitatori saranno incoraggiati a considerare le prove e quindi a votare per l'opzione preferita.

La mostra prevede anche un'indagine su come e cosa mangiavano i dinosauri; sono presenti modelli animati in dimensione naturale degli esemplari più spaventosi messi in relazione a recenti ricerche sulla loro alimentazione.Dal truce carnivoro T-rex al ruminante Iguanodonte, i dinosauri avevano diversi tipi di alimentazione e spesso ciascuno aveva un modo unico di cacciare o raccogliere il proprio pasto. Il visitatore potrà scavare per cercare reperti fossili al fine di scoprire che cosa mangiavano i Barionice, immergere le mani nello sterco di dinosauro per trovare tracce di che cosa triturava l'Euoplocefalo e scoprire l'agghiacciante teoria sul pasto dell'implacabile Celofisio.

La mostra è resa ancora più avvincente e intrigante dal gioco didattico il dinosauro misterioso: il visitatore si trasforma in un intraprendente detective che, attraverso le informazioni scientifiche fornite durante il percorso, deve scoprire l'identità del dinosauro misterioso.

Questa nuova e spettacolare proposta è un'occasione da non perdere; include avvincenti reperti fossili, divertenti oggetti da manipolare, attività didattiche interattive, affascinanti introspezioni scientifiche e i più spettacolari modelli animati mai visti.

La visita alla mostra è consigliata ai "ragazzi" da 5 a 95 anni, alle scuole, alle famiglie, alle persone curiose di saperne di più, a chi vuole divertirsi, agli amici dei dinosauri.

Il percorso espositivo include una piccola sala cinematografica con proiezione di film e documentari sui dinosauri, la mostra «Oh mammasaura… c'è un bambino sotto il letto» con i disegni realizzati dalle migliaia di bambini che hanno visitato la mostra dinosauri del 2002, una ludoteca (banchi, sedie e colori per disegnare dinosauri), una postazione informatica in collegamento con Gardaland, un'area pic-nic e un bar-ristorante per grandi e piccini. Insomma, una full-immersion nel giurassico.Ufficio Stampa: Studio ESSECI – Sergio Campagnolo tel. 049.663499

Documento creato il 15/12/2007 (19:55)
Ultima modifica del 25/03/2008 (08:22)

Fortune Cookie...

Aiuta i tuoi, e gli altri se tu puoi.
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124