INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Venerdì
24 Nov 2017

Santa Firmina (o Fermina) di Amelia Martire

Luna: Fra 2 gg
Primo Quarto

Alle lacrime di un erede, è ben matto chi ci crede
Meteo nel Salento: temp. 16 °C, Umid. rel. 88%, Tramontana (3.60 m/s, Brezza tesa), press. 1021 hPa
 
 Home » Candelara a Pesaro
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Candelara a Pesaro

Candelara a dicembre torna a illuminare il Natale

Candelara a dicembre torna a illuminare il Natale

Compie dieci anni la prima festa dedicata alle fiammelle di cera che si svolgerà nell’antico Borgo medievale dal 30 novembre al 15 dicembre.

Con tre spegnimenti programmati della luce elettrica, il paese sarà rischiarato dalla sola luce delle candele Candelara spegne quest’anno 10 candeline Tre week end con la festa italiana delle candele La via dei Presepi, l’Officina di Babbo Natale, artisti di strada, giochi pirici e tante altre attrattive

PESARO - Candele a Candelara, il primo mercatino natalizio italiano dedicato alle candele, festeggia quest’anno i primi dieci anni di vita e conferma il suo crescente successo prolungando per la prima volta l’iniziativa a ben tre week-end per consentire alle migliaia di visitatori provenienti da tutta Italia di ammirare al meglio la suggestiva e colorata festa dedicata alle candele.

Si svolgerà infatti dal 30 novembre al 15 dicembre (nei giorni di sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre; sabato 7 e domenica 8; sabato 14 e domenica 15), la X edizione di Candele a Candelara, mercatino natalizio che si svolge nell’antico borgo medievale sulle colline attorno a Pesaro dove ogni sera la luce artificiale viene spenta per lasciare posto a migliaia di fiammelle accese. Un’atmosfera unica e suggestiva grazie a tre spegnimenti programmati dell’illuminazione elettrica di 15 minuti ciascuno (17.30; 18.30 e 19.30).

Per tre quarti d’ora ogni pomeriggio Candelara (che deve il suo nome alle candele), sarà completamente rischiarata dalla luce calda e rassicurante delle candele. L’orario di apertura della festa rimane lo stesso: dalle ore 10 alle 22. Novità da quest’anno saranno anche i giochi pirici che prenderanno vita durante lo spegnimento programmato. Contemporaneamente saranno anche liberati palloncini luminosi, o in casi di condizioni meteo favorevoli delle suggestive minimongolfiere, che rischiareranno magicamente il cielo sopra il borgo.

In questa edizione la festa riserverà ai visitatori diverse attrattive. A cominciare dalla Via dei Presepi, dove si potranno ammirare natività realizzate da artigiani di ogni parte d’Italia con i più diversi materiali (cera, legno, pietra, terracotta, ceramica, argento, sughero). Sarà inoltre possibile assistere dal vivo alla preparazione di candele, rigorosamente di cera d’api, come avveniva nel Medioevo.

Nel piccolo parco all’interno delle mura castellane saranno sistemate delle sagome in legno a grandezza naturale raffiguranti i personaggi del Presepe. La composizione rimarrà esposta al pubblico per tutto il periodo natalizio fino all’Epifania. Nelle vie del Paese vecchi artigiani insegneranno la lavorazione di vimini, ferro battuto e legno ai piccoli visitatori della Festa.

Grazie ad una nuova collaborazione (quella con l’Associazione Cerai d’Italia), sarà possibile ammirare Candelara in tutto il suo fascino grazie alle mille fiammelle di cera che ogni sera saranno accese per rischiarare in maniera sempre più ecologica il Borgo.

Ma nel mercatino di Candele a Candelara troveranno posto anche le sculture in ferro battuto. Si tratta di silhouettes ornate da centinaia di candeline che disegneranno i protagonisti del Presepe nella via del Borgo. Anche quest’anno funzionerà, ed anzi sarà potenziata, la gettonatissima Officina di Babbo Natale dove centinaia di bambini potranno lavorare con diversi materiali (creta, cera, carta, legno ), e realizzare addobbi e figure legate al Natale. I bambini potranno incontrare Babbo Natale e consegnare direttamente una letterina con espressi i propri desideri.

Ma Candele a Candelara ospiterà qualificate animazioni provenienti da tutta Italia legate alla figura di Babbo Natale. Ci sarà anche un’intera banda musicale formata da 35 Babbo Natale; oppure i tradizionali Babbo Natale con zampogne e cornamuse. Completeranno il programma artisti di strada (acrobati, giocolieri, cantastorie).

Candelara quest’anno ripeterà la felice esperienza di “gemellaggio” con Pesaro realizzando un collegamento diretto con la vicina città di Gioachino Rossini dove sono previste diverse iniziative legate alla manifestazione che offriranno ulteriori opportunità di svago e intrattenimento.

La centralissima Piazza del Popolo diventerà infatti la Piazza dei sapori con esposizione, degustazione e vendita delle eccellenze gastronomiche del territorio. Al Teatro Rossini, nel rispetto della ormai consolidata fama musicale, il 14 dicembre sarà organizzato un concerto di Natale con l’Orchestra di Fiati del Complesso musicale di Candelara. Inoltre mostre e cene a lume di candela con particolari menù nei ristoranti del centro storico che aderiscono all’iniziativa. Anche quest’anno nel Settecentesco Palazzo Gradari sarà organizzata una cena esclusiva a lume di candela a limitato numero di ospiti.

Per migliorare l’accoglienza e rendere più fruibile la visita di migliaia di persone a Candelara, per il quarto anno l’organizzazione ha predisposto un percorso più fluido e scorrevole lungo la centralissima via del Borgo dove si trovano cinquanta casette in legno che ospitano oggetti d’artigianato, articoli da regalo e candele d’ogni forma e foggia. L’ingresso alla manifestazione sarà di 2,50 euro (esclusi i minori di 12 anni). Anche quest’anno funzioneranno due grandi strutture riscaldate che proporranno i piatti della tradizione: polenta con i funghi, baccalà con le patate, pasticciata ed erbe cotte, carne alla brace, piadina, olive fritte, frittelle di mele, caldarroste e vino novello a volontà.

Per i visitatori sarà possibile effettuare visite guidate alla Pieve del XII secolo. Possibilità di escursioni culturali a Urbino, San Leo, Gradara e in località della provincia (Frontone; Mombaroccio; Macerata Feltria), dove si svolgono altre manifestazioni legate alle festività natalizie.

In relazione al gran numero di camperisti che anche quest’anno raggiungeranno Candelara, gli organizzatori hanno predisposto appositi parcheggi di sosta.

Per agevolare la visita dei camperisti e del pubblico l’organizzazione della festa (Associazione turistica Pro Loco di Candelara), ha istituito anche quest’anno un servizio di bus gratuiti che collegheranno ogni 20 minuti i parcheggi e la città di Pesaro con il centro del paese.

In occasione della manifestazione, l’organizzazione ha predisposto una serie di convenzioni con ristoranti, alberghi e agriturismo della zona.Per ulteriori informazioni consultare il sito: www.candelara.com

Documento creato il 01/10/2012 (12:45)
Ultima modifica del 12/10/2013 (10:03)
Il salento che lavora
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124