INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Venerdì
24 Nov 2017

Santa Firmina (o Fermina) di Amelia Martire

Luna: Fra 2 gg
Primo Quarto

Alle lacrime di un erede, è ben matto chi ci crede
Meteo nel Salento: temp. 16 °C, Umid. rel. 88%, Tramontana (3.60 m/s, Brezza tesa), press. 1021 hPa
 
 Home » MiMail e Lovesan
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

MiMail e Lovesan

I Virus dell'estate

Virus estivoAnche durante l'estate la produzione di virus non si è fermata, confermando l'attaccamento al lavoro dei programmatori che si dedicano a questa molto "speciale" attività.

Ben due virus hanno "movimentato" la calda estate 2003 di Internet:

Il MiMail, identificato il primo di Agosto

Il Lovesan, venuto alla ribalta giorno 11 Agosto

Anzitutto, una premessa: non si tratta di Virus ma di "Worm", cioè di "vermi Internet".

Vermi e virus: qualche precisazione.

Ormai da qualche anno, come abbiamo già avuto modo di sottolinearlo, la categoria dei "Virus" informatici si è evoluta in quella dei "Worm" ovvero dei "Vermi" che trovano nella rete il mezzo preferito di contagio.

La differenza principale è che, al contrario dei Virus, i Worms possono non aver bisogno, necessariamente, di un file per diffondersi e contagiare altri sistemi; è, infatti, sufficiente un collegamento Internet ed un sistema infetto. Automaticamente, il Worm, partirà alla ricerca di altri sistemi e cercherà, all'insaputa di tutti, di contagiarlo.

Ma vediamo nel dettaglio questi nuovi Worm.

Il Virus Worm MiMail

Diciamo subito che, almeno secondo gli studi effettuati sino a questo momento, questa prima versione del Virus (siamo alla "A") non ha un particolare carico di dannosità. Il primo intento del virus è installarsi sul sistema e da qui diffondersi mediante la posta elettronica.

Il programma del virus è estremamente compatto: solo 16.000 caratteri in formato compresso; tuttavia le operazioni che esegue sono tante e degne del miglior programma per PC. In pratica, dopo l'installazione, riesce a:

  • Capire quando l'utente è connesso ad internet
  • Intercettare il contenuto di determinate finestre aperte
  • Inviarne il contenute per posta elettronica
  • Estrarre una lista di indirizzi e-mail dai files presenti sul computer infetto
  • Usare un proprio sistema (contenuto nei 16000 caratteri) per inviare le e-mail infette ai destinatari, senza bisogno di usare i programmi di sistema

Ovviamente, per installarsi sul computer vittima è necessario che:

1) Si usi un sistema operativo Microsoft (qualsiasi versione di Windows)

2) Un programma di posta o di navigazione dello stesso produttore

In questo modo, grazie agli immancabili "buchi di sicurezza" il virus è in grado di agire indisturbato.

Il Virus Worm Lovesan, alias Blaster

Ha destato gli interessi dei cronisti di tutto il mondo questo virus di ferragosto. Forse perché, più di ogni altro, è in grado di diffondersi senza il supporto della posta elettronica ma cerca, in rete, le proprie vittime.

Le sue dimensioni sono veramente minime: appena 6000 caratteri compressi, ma quello che riesce a fare ha dell'incredibile.

Infatti, in quella manciata di caratteri, è stato incorporato un completo sistema in grado di cercare in rete un sistema non infetto e, in modo del tutto automatico, di attaccarlo, bloccando, in maniera anomala, la corretta esecuzione di un programma del sistema operativo Windows.

In verità, la possibilità di bloccare l'esecuzione del programma in maniera anomala e sfruttarla per attaccare un sistema Windows era già nota da tempo ai malintenzionati della Rete: tuttavia, "Blaster", è il primo Virus Worm in grado di fare tutto in automatico e, soprattutto, da solo!

Ma vediamo un po' che cosa succede dopo che un sistema è stato attaccato ed ha subito l'infezione (in pratica, dopo che il virus entra in funzione):

  • Comincia a cercare le proprie vittime nella rete, partendo dal computer infetto;
  • Cerca, sui computer trovati, l'esistenza del programma su cui provocare il blocco
  • Invia, ai computer trovati, un particolare codice che, se non ne provoca il blocco completo, li porta a richiedere il programma infetto
  • Se tutto va bene, il computer contattato richiede al nostro computer, il programma msblast.exe, che viene immediatamente eseguito sul computer di destinazione che diviene, a sua volta infetto

La particolare natura del programma che il virus cerca (esso è presente solo sui sistemi Microsoft Windows 2000, XP e sui server) porta a pensare che possano essere infettati solo questi sistemi.

Un messaggio per Billy

Sicuramente, ciò che più ha incuriosito i media, è la presenza, all'interno del codice del Worm, di alcune righe di testo che recitano: "Vorrei dirti che ti voglio bene! Billy Gates perché fai che tutto ciò accada? Smettila di far soldi e sistema i tuoi programmi!"

Certamente un messaggio che non ha bisogno di alcun commento...

Documento creato il 10/09/2003 (10:54)
Ultima modifica del 17/03/2011 (11:36)

Fortune Cookie...

I creditori hanno miglior memoria dei debitori.
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124