INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Lunedì
18 Giu 2018

Corpus Domini

Luna: Fra 2 gg
Primo Quarto

Mentre il cane si gratta, la lepre scappa
Meteo nel Salento: temp. 13 °C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » Attraversamenti
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Archivio 2007

mostra altre voci

Attraversamenti

12 maggio / 17 giugno 2007

ANNIBALE OSTE ATTRAVERSAMENTI Dalla scultura al design 1970-2005 a cura di Giuseppe Zampino e Massimo Bignardi

Ravello (SA), Villa Rufolo 12 maggio / 17 giugno 2007 orario di apertura: tutti i giorni 10.30 / 13.00 – 17.00 / 21.00

Ingresso Libero

Sabato 12 maggio, alle ore 19.00, a Ravello sarà inaugurata la mostra di Annibale Oste ATTRAVERSAMENTI, dalla scultura al design (1970-2005). Curata da Giuseppe Zampino e Massimo Bignardi, la personale è allestita nei Giardini e nel Chiostro di Villa Rufolo a Ravello (SA); promossa dalla Soprintendenza ai B.A.P.P.S.A.E. per le province di Salerno ed Avellino è stata realizzata in collaborazione con la Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte dell’Università degli Studi di Siena, il Comune e la Fondazione Ravello.

L’evento, ospitato in una dimora altamente evocativa, ripercorre l’itinerario d’arte di Annibale Oste, che rappresenta uno dei protagonisti di primissimo piano nella scultura e nel design italiano di questi anni. Partendo dagli anni ’70, fino alle esperienze artistiche contemporanee, viene evidenziato un arco cronologico scandito dalla prolifica attività creativa di Oste: dai “Gesti, gli Specchi e le Luci” (anni ’70) si “attraversano” le sculture in vetroresina del ciclo del “Vento”, quelle del “Mito” inaugurato con “Orfeo ed Euridice”, (fine anni ’70), per giungere al design, compreso in un arco temporale dalla fine degli anni Ottanta ad oggi, fino alle “Sculture- installazioni” ed alle “Sculture-mobili” dei primi anni del Duemila.

Le installazioni, i mobili, le sculture, le creazioni di Annibale Oste rimandano ad ambiti culturali altri, più ampi dello scenario della Napoli barocca, la Partenope borbonica, pur percepita nei rimandi lirici delle sue opere, talora di classica ascendenza: l’alluminio argentato o dorato, il nobilissimo bronzo, le resine, il fiberglass, i legni esotici e l’alabastro di Volterra, coniugati, ricomposti in linee essenziali – tanto da trarre in inganno - collocano l’artista in uno scenario d’ambito internazionale.

La mostra resterà aperta fino a domenica 17 giugno 2007.

Comunicato segnalato da Uffici Stampa Dott. M. Faiella

Documento creato il 04/05/2007 (20:27)
Ultima modifica del 28/06/2007 (15:10)

Fortune Cookie...

Santa Barbara benedetta, liberaci da tuono e saetta
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124