INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Domenica
21 Gen 2018

Sant' Agnese Vergine e martire

Luna: Fra 3 gg
Primo Quarto

Dove non è rimedio, il pianto è vano.
Meteo nel Salento: temp. 8 °C, Umid. rel. 93%, Levante (3.09 m/s, Brezza leggera), press. 1012 hPa
 
 Home » Cinema di viaggio
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Cinema di viaggio

Dal 18 al 21 ottobre 2012

detour festival del cinema

Definita la struttura del Concorso Internazionale di Detour 10 le opere ammesse in concorso Attenzione particolare alle cinematografie emergenti

Inizia a prendere forma il programma di Detour, il nuovo festival cinematografico che Fondazione March ha organizzato e promosso intorno all'idea del viaggio come esperienza personale e collettiva, fisica, spirituale, simbolica. Sede del Festival sarà il cinema Porto Astra, affiancato da altre sedi cittadine, dal 18 al 21 ottobre 2012.

Il tema del viaggio e del viaggiare sarà raccontato in tutte le sue sfumature: viaggi di scoperta e di esplorazione, viaggi spirituali ed esperienziali, per raccontare distanze, tragitti, tappe. Film di generi diversi, dal dramma al road movie ai film di animazione.

Detour è diretto dal regista padovano Marco Segato e presieduto da Francesco Bonsembiante e si avvale del patrocinio e della collaborazione delle Istituzioni come il Comune di Padova, Regione del Veneto, Provincia di Padova e Università degli Studi di Padova.

Main partner dell'iniziativa è il gruppo Trivellato, concessionario Mercedes-Benz che compie proprio quest'anno 90 anni di storia. "Il nostro - spiega Luca Trivellato, amministratore delegato della società - è stato un lungo viaggio nel mondo della mobilità. Il viaggio è per noi una metafora straordinaria di libertà, scoperta e innovazione. Il nostro sostegno a questo festival non nasce quindi dal caso".

Il festival sarà sostenuto anche da due main sponsor: Superflash e Cassa di Risparmio del Veneto (Gruppo Intesa Sanpaolo) già attenti al cinema con il progetto perFiducia e supportando le produzioni cinematografiche, oltre che con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Detour è una manifestazione di cultura cinematografica, aperta ai diversi linguaggi dal lungometraggio di fiction al cinema documentario, con un'attenzione sia alle opere italiane che straniere dell'ultima stagione non distribuite in Italia.

Le novità riguardano il Concorso Internazionale che sarà il cuore pulsante della manifestazione. Da sottolineare come la competizione riunisca sia lungometraggi sia documentari, per dare importanza alle varie sfaccettature della tematica e a come la si può declinare.Le opere ammesse in concorso sono 10, provenienti da diversi paesi del mondo. Un'attenzione particolare è stata riservata alle cinematografie emergenti quali quelle sud americane ed asiatiche.

Tra i film in concorso ci sono sia pellicole indipendenti di giovani autori che opere di registi già affermati. Tutti i film e documentari in concorso sono comunque inediti per gli spettatori italiani in quanto non sono stati distribuiti in Italia.

Tutti i film in concorso sono passati per alcuni dei più prestigiosi festival internazionali, come il Festival di Cannes, Festival di Berlino, il Sundance Film Festival, il San Sebastian Film Festival, a testimonianza della qualità delle pellicole.

Questo l'elenco dei film in concorso:

Á Annan Veg di Hafsteinn Gunnar Sigurdsson; Alpi di Armin Linke; Americano di Mathieu Demy; Argentynska lekcja di Wojciech Staron; Avé di Konstantin Bojanov; Behold the Lamb di John Mcllduff; Las Acacias di Pablo Giorgelli; Ulises di Oscar Godoy; Riding for Jesus di Sabrina Varani; Sayome di Nikos Dayandas.

Il Presidente della Giuria del Concorso Internazionale sarà Enzo Monteleone, regista di film come La vera vita di Antonio H. (1994) ed El Alamain (2002), e sceneggiatore, tra gli altri, di Marrakech Express (1988) e Mediterraneo (1991) di Gabriele Salvatores.

Il Festival prevede oltre al Concorso Internazionale un Omaggio a Werner Herzog, alcuni Eventi Speciali e Incontri con gli Autori (in collaborazione con l'Ateneo di Padova).

Marco Segato, direttore artistico di Detour, è autore padovano del documentario Via Anelli, la Chiusura del Ghetto (2008) e di L'uomo che amava il cinema (2012), pellicola presentata al Festival del Cinema di Venezia 2012, nell'ambito della sezione "Le Giornate degli autori Venice days". Come direttore artistico ha curato le ultime edizioni di Euganea Film Festival e Veneto Film Tour.

Presidente del Festival è Francesco Bonsembiante, socio e legale rappresentante di Jole Film srl, società di produzione di eventi teatrali e audiovisivi di Marco Paolini, nonché produttore cinematografico di pellicole come Io sono Li (2011) di Andrea Segre e L'uomo che amava il cinema (2012) di Marco Segato.

Info sul Festival: http://www.detourfilmfestival.com/

Documento creato il 21/09/2012 (09:23)
Ultima modifica del 12/10/2013 (09:43)

Fortune Cookie...

Prendi il tempo che conviene se vuoi far le cose bene
Il salento che lavora
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124