INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Mercoledì
18 Lug 2018

San Federico di Utrecht Vescovo

Luna: Fra 2 gg
Primo Quarto

Cane affamato non teme bastone.
Meteo nel Salento: temp. 13 °C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » La Storia in Testa
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Archivio 2005

mostra altre voci

La Storia in Testa

Gorizia dal 20 al 22 maggio 2005.

Si svolgerà a Gorizia tra il 20 e il 22 maggio il Primo festival internazionale dedicato alla Storia. Sotto lo slogan "La Storia in Testa" saranno tre giorni di dibattito, presentazione di libri e autori, film e documentari, percorsi guidati sui luoghi della memoria, mostre e concerti. Un'occasione preziosa per fermarsi a riflettere, in una congiuntura di vita caratterizzata spesso dal "mordi e fuggi", sul valore del racconto critico del passato; per cogliere, nel confronto con i protagonisti della ricerca e dell'alta divulgazione, interrogativi e risposte suggeriti anche dalle inquietudini del nostro presente.

Dall'antica storia cinese alle due guerre mondiali

Dall'antica storia cinese alle due guerre mondiali, delle quali ricorrono i novant'anni dall'inizio della Prima ed i sessanta dalla fine della Seconda; dall'esodo e le foibe alle persecuzioni antiebraiche; dal nazismo alla Resistenza; dalla cavalleria alla nascita delle città; dalla lunga marcia verso l'unità dell'Europa al come raccontare e insegnare la storia; dall'utilizzazione politica della storia alla storia delle spie; dalle relazioni tra guerre e democrazie al Medio Oriente; dalle figure e dai ruoli dei grandi personaggi alle vicende più legate a questi territori.

Interverranno storici e giornalisti

Converranno a Gorizia una sessantina di storici: dagli inglesi David Stevenson e Donald Gurrey all'israeliano Benny Morris, al francese Jean Claude Maire Vigueur agli austriaci Thomas Ballhausen e Günter Krenn; agli italiani Paolo Cammarosano, Mauro Canali, Franco Cardini, Roberto Chiarini, Marco Cimmino, Guido Crainz, Roberto Finzi, Mimmo Franzinelli, Giorgio Galli, Mario Isnenghi, Carlo Jean, Silvio Lanaro, Valerio M. Manfredi, Piero Melograni, Giovanni Miccoli, Gianni Oliva, Raoul Pupo, Leonardo Quaresima, Sergio Romano, Fulvio Salimbeni, Antonio Sema, Roberto Spazzali, Mario Tarchi, Luigi Tavano.

Così si potrà realizzare un confronto aperto fra studiosi di età ed orientamenti diversi; animato da giornalisti esperti nella divulgazione storica come Maurizio Bait, Mario Baudino, Lucio Caracciolo, Gianpaolo Carbonetto, Alfio Caruso, Pasquale Chessa, Gianfranco de Turris, Dario Fertilio, Antonio Gnoli, Stefano Malatesta, Giovanni Masciola, Alessandro Mezzena Lona, Ettore Mo, Andrea Piersanti, Edoardo Pittalis, Quirino Principe, Folco Quilici, Paolo Scandaletti,.

L'evento

Nei grandi giardini al centro della città verranno installate tre tensostrutture: la Tenda Erodoto ospiterà i dibattiti, la Tenda Elio Apih la rassegna degli autori, mentre nella Bibliotenda i librai consorziati venderanno i libri scontati del 15 per cento.

Qui ai giardini il grande concerto della Adriatics Jazz Orchestra diretta da Daniele D'Agaro, con musiche di Gerschwin e C. venerdì sera; i Cori italiano e austriaco sabato e l'Orchestra di fiati di Gorizia domenica. A Palazzo Lantieri, sabato sera, il concerto mozartiano dell'orchestra Lipizer.

Proiezioni di film e documentari, diretti in particolare ai giovani studenti, nell'Auditorium della Regione e al Cinema Vittoria, curati dall'Istituto Luce, Film ArchivAustria, Fondo Kinoatelje e DAMS.

Proiezioni e presentazioni di libri e autori anche al Teatro Comunale di Monfalcone. Visite guidate nei luoghi della Grande Guerra, a cura del Military Historical Center, sabato e domenica mattina; nel pomeriggio di sabato, al Tesoro Aquileiese-teresiano di Palazzo Cobenzl-Chiesa di Santa Croce.

L'ingresso a tutte le manifestazioni è libero; il pubblico potrà intervenire nei dibattiti, come nelle presentazioni, interpellando gli autori.

In Italia mancava una manifestazione interamente dedicata alla Storia. Ora nasce a Gorizia, crocevia di culture millenarie e composite, città e territorio di confine che sono stati spesso teatro di eventi di rilevanza storica.

"La Storia in Testa" è promossa dalla Regione Friuli Venezia Giulia, dal Comune, dalla Provincia e dall'AIAT, con il sostegno della Camera di Commercio, della Fondazione Cassa di Risparmio, di Associazione Industriali e Asscom, Arcidiocesi di Gorizia, Istituto per gli incontri culturali mitteleuropei, Istituto per la storia sociale e religiosa, Consorzio culturale del Monfalconese, Radio 24 Ore, Movimento Turismo del Vino FVG, Friulcassa e Banca Antonveneta

La manifestazione è stata ideata e curata da Paolo Scandaletti e Giuliana Variola per AZ-Comunicazione, da Adriano Ossola e Mario Brancati per Libreria Editrice Goriziana.

Il ricco programma è stato presentato nel municipio di Gorizia dal sindaco Vittorio Brancati, dagli assessori regionali Enrico Bertossi e Roberto Antonaz, dal presidente della Provincia Giorgio Brandolin, dal direttore dell'AIAT Alessandro Felluga e dal presidente della Military Historical Center Roberto Machella.

Nel corso della conferenza stampa istituzioni ed organizzatori hanno sottolineato l'efficacia della sinergia tra istituzioni pubbliche e associazioni private promotrici dell'evento. Si è evidenziato inoltre l'importanza della manifestazione per il possibile sviluppo del turismo provinciale e regionale.

L'opportunità di ricevere a Gorizia i protagonisti dei più recenti dibattiti storici sviluppatisi sui quotidiani nazionali, di dialogare anche con il pubblico su come si possa insegnare e divulgare la storia, rappresenta inoltre un particolare stimolo per relatori e partecipanti.

L'augurio è quello che il festival possa assumere continuità nel corso degli anni.

Per Informazioni: 337530769.

Comunicato segnalato da Studio Agorà

Documento creato il 26/05/2005 (10:37)
Ultima modifica del 26/05/2005 (10:37)

Fortune Cookie...

Gli amici falsi sono come i fagioli: parlano dietro
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124